PARCO DEL VECCHIO PASSEGGIO

Viale Trento e Trieste, 35

Il Parco del Vecchio Passeggio è un luogo che ha una storia complessa lunga sette secoli, durante i quali avvennero profonde trasformazioni. Nel 1301, i monaci francescani entrarono in possesso di questo terreno e, successivamente alla costruzione della grande chiesa e del convento di San Francesco, decisero di destinare la nuova acquisizione a viridarium, ossia ad area verde del convento di San Francesco.

Tra 1596 e 1775 la sua funzione fu prevalentemente quella di orto, fino a quando il convento venne soppresso per volontà dell’imperatore Giuseppe II. In seguito alla soppressione, il complesso venne destinato ad ospitare l’Ospedale Maggiore. Gli edifici vennero trasformati per il nuovo utilizzo e l’orto divenne un giardino, in cui i malati potevano recuperare le forze.

Nel 1787 venne inaugurato il Pubblico Passeggio, un lungo percorso alberato realizzato sopra ciò che rimaneva della vecchia cinta muraria che si estendeva tra l’attuale Porta Milano e l’odierna Porta Venezia, così, quella che nel Settecento era stata una zona decentrata della città, nel corso dell’Ottocento divenne luogo di svago e di incontro per tutti i cittadini.

Alla fine del secolo la situazione cambiò nuovamente: la costruzione della ferrovia convogliò in quella zona una notevole quantità di scambi commerciali e di traffico stradale, mentre la creazione dei giardini pubblici di piazza Roma mutò le abitudini di svago dei cremonesi.

Nel 1910 il Vecchio Passeggio era ormai inutilizzato e si giunse alla conclusione di abbatterlo e costruire al suo posto un’ampia strada alberata.

Nel dopoguerra si intervenne sul complesso architettonico dell’Ospedale Maggiore. I lavori cominciarono nel 1924 e coinvolsero anche il giardino: nel 1929 venne chiuso il tratto finale di via Gioconda mentre l’area verde venne ampliata fino ad acquisire l’estensione attuale. Nel secondo dopoguerra si ripresentò la necessità di rinnovare e ampliare l’ospedale ma questa volta fu presa la decisione di costruire un nuovo complesso in posizione extraurbana e di abbandonare il vecchio.

Nel 1972 un piano studiato dal Comune, tornato in possesso del complesso, stabilì la conversione del parco del vecchio ospedale in parco pubblico. Il 15 luglio 1973 avvenne l’inaugurazione ed il parco fu battezzato del “Vecchio Passeggio” in ricordo del Passeggio Pubblico. Oggi il parco ospita numerose associazioni che contribuiscono attivamente a migliorare la vita dei cittadini cremonesi: LAE Società Cooperativa Onlus, LAE DUE Società Cooperativa, ANFFAS CREMONA Onlus, LA TARTARUGA Onlus, AISLA, TELETHON, ARCO, GRUPPO ARTICOLO 32, SIAMO NOI Onlus, DI.DI.A.PSI., AID, LUDOTECA LO STREGATTO, LABORATORI ANFFAS.

Easy to Read: Parco del Vecchio Passeggio PAF 2019