Il Festival ospiterà e farà conoscere al pubblico alcune esperienze relative ad eterotopie di crisi (M. Focault): luoghi e istituzioni in cui pezzi di umanità più fragile vivono (o hanno vissuto) isolati dal mondo e sospesi ai margini della società, talvolta in situazioni protette, molte altre in condizioni di abbandono e degrado.

Iscriviti alla newsletter